fbpx

LA VOCALITÀ CORALE

mm

Daniela Contessi

Docente di Esercitazioni corali preso il Conservatorio "Buzzolla" di Adria e direttore del coro "Accademia vocale città di Livorno"

2 Risposte

  1. Martina ha detto:

    Buongiorno, scrivo per chiedere una curiosità: quando andavo ancora a scuola ho cambiato diversi professori di musica alle medie che ogni anno sceglievano due, tre voci per ogni classe per farli cantare nel coro di Fine anno o a Natale ecc. Io venivo sempre scelta, anche se non volevo cantare mai, a causa della mia timidezza, e tutti i professori mi piazzavano al debutto del coro. In genere dividevano in tre gruppi, uno che cominciava, uno centrale, e uno alla fine. E io ero sempre nel gruppo che iniziava a cantare. A volte, quando il gruppo era meno numeroso, mi chiedevano sempre di cominciare la canzone, e spesso in quel caso dovevo cominciare a cantare, non solo per prima, ma da sola, e poi mi seguiva il resto del coro. Che vuol dire? È una cosa positiva o negativa? Grazie

  2. mm Andrea Angelini ha detto:

    Buongiorno, scusi il ritardo nella risposta.
    Sembra che il suo messaggio fosse finito nello SPAM.

    Il fatto che cantasse nel primo gruppo è ininfluente, in quanto sembra una divisione ‘a canone’.

    Il fatto che cominciasse da sola nel gruppo poteva essere indice che avesse una bella voce (o più sicura) e quindi il direttore se sentisse autorizzato ad ‘esporla’ prima degli altri.
    Dal punto di vista didattico oggi non si fa più.

    Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *