fbpx

VOCALITA’-LA LARINGE: TANTO PER COMINCIARE

mm

Daniele Farneti

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'università degli Studi di Modena. Specializzazione in Otorinolaringoiatria e in Foniatria. Socio fondatore del Gruppo Italiano di studio sulla Disfagia (GISD). Presidente GISD nel 2009. Socio fondatore della Società Europea di disfagia (ESSD) e attualmente nel Board scientifico della stessa società.Referente Dipartimentale di Formazione del Dipartimento Chirurgico dell'Osepdale Infermi di Rimini dal 2005.

4 Risposte

  1. Paolo Giaquinta ha detto:

    E’ possibile che in un soggetto la laringe rimanga alta e non cresca come dovrebbe provocando disfonia?

  2. DANIELE FARNETI ha detto:

    In alcune disfunzioni ormonali ciò è teoricamente possibile, ma la voce mantiene connotazioni percettive infantili; altra condizione in cui la voce mantiene tali connotazioni è quando non si completa (o ritarda) la muta vocale ed la laringe viene artificiosamente mantenuta “alta”, per azione dei muscoli estrinseci, al fine di mantenere una voce più acuta.

  3. Giaquinta Paolo ha detto:

    cosa si può fare per ovviare a tale situazione?
    Allenare i muscoli laringei estrinsechi?

  4. DANIELE FARNETI ha detto:

    Nelle forme da conversione (muta alterata) in un certo senso si, mediante un trattamento riabiitativo specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *